Ecology of mind : punti di ancoraggio

Il 9 novembre 2012 alle 18.00 verrà inaugurata la mostra che vedrà esposti i lavori del progetto Ecology of Mind, partito il 9 luglio scorso negli spazi di Forte Marghera – Parco del Contemporaneo. Alle tre conferenze su Gregory Bateson hanno fatto seguito mesi di riflessioni e lavoro da parte del gruppo di artisti invitati a prendere parte al progetto: Giacomo Artusi, Lia Cecchin, Piergiorgio Del Ben, Stefano De Longhi, Alberto Favretto, Arianna Marcolini, Graziano Meneghin, Francesco Nordio, Benedetta Pan isson, Anna Ramasco, Lucio Serpani, Matteo Stocco, Nicole Voltan, Alvise Bittente.

Rielaborando gli stimoli ricevuti e forti della libertà conoscitiva ed espressiva che l’arte permette nell’indagare temi complessi, i 14 artisti hanno creato quei “Punti di Ancoraggio” che possono costituire un appiglio verso un pensiero che si definisce proprio attraverso l’indagine della struttura e del meccanismo stesso del conoscere.

Una mostra fatta di natura vegetale ed umana, di video, installazioni e performance, ricca di vitalità e di ironia.

L’esposizione si svolgerà all’interno del padiglione 36 di Forte Marghera, e rimarrà aperta dal 9 al 18 novembre, dalle 15.00 alle 18.00. Chiusa lunedì 12.

Il progetto, curato da Cantiere Corpo Luogo, è stato realizzato con la collaborazione di Circolo Bateson, Fondazione Bevilacqua La Masa, Master in Comunicazione e Linguaggi Non Verbali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

LZlab - Roundtable #2

Forte Marghera – Parco del Contemporaneo

Aula Didattica
via Forte Marghera 30, Venezia Mestre
Tel.041 5319706

Sabato 29 settembre 2012
h 11.00-17.30


LZlab - Roundtable #2
è il secondo appuntamento dedicato all’analisi e alla messa in rete degli spazi pubblici e delle iniziative no-profit per l’arte contemporanea in Veneto.

Coordina l’incontro Chiara Sartori

Presentazione di Andrea Bonifacio e Riccardo Caldura

Parteciperanno a Roundtable #2:
Elisa del Prete - Nosadella.Due, Stefania Carretti - Spazio Gerra, Elisa Vladilo, (progetto artistico) - Microclima/Serra Dei Giardini, Sonia Rosso - Lira Hotel, Limno, Banchina Molini, Angolazioni urbane.

Collocandosi nel più ampio scenario del progetto di ricerca LZlab - Laboratorio
La Zona e dedicato al rilevamento, all’analisi e alla messa in rete degli spazi pubblici e delle iniziative no-profit per l’arte contemporanea in Veneto, Roundtable #2 è il secondo appuntamento di confronto e analisi di alcuni dei temi che stanno guidando e guideranno il progetto di ricerca stesso.

Cosa vuol dire no-profit nel campo delle arti visive contemporanee? Quali sono i suoi confini? É questa un’espressione atta a indicare delle esperienze che hanno caratteristiche affini? Che cosa le connota? Esiste un apparato produttivo no profit e come si relaziona con le pratiche curatoriali e artistiche?Quale direzione sta assumendo in Italia questo tipo di produzione?

Senza pensare a una soluzione di continuità tra ciò che accade in Veneto, in Italia e a livello internazionale, si cercherà di fare il punto su alcune realtà che hanno recentemente segnato in modo interessante la produzione artistica e curatoriale a livello locale e nazionale, individuando temi e linee programmatiche che rivelino un’affinità e che vadano a incrociare modalità di produzione e di fruizione non convenzionali.

Roundtable #2 è concepito come un momento di studio e approfondimento tra operatori del settore, ma rimane un incontro aperto al pubblico. 
Lz-Lab all’interno delle iniziative di Forte Marghera-Parco del Contemporaneo ha il compito di focalizzare modalità di operare nell’ambito non solo istituzionale della produzione artistica sia pubblica che privata e costituisce di fatto il nucleo di una attività di monitoraggio fra arti, comunità e territorio. Lo scopo è quello di poter costituire un vero e proprio osservatorio, che si vorrebbe permanente, anche in vista della candidatura di Venezia a capitale della cultura nel 2019.

NEAR EAST FAR EAST

A cura di Chen Mei-Yuan, con la collaborazione di Riccardo Caldura.

15 settembre - 28 ottobre 2012

Inaugurazione: 15 settembre ore 18.00

Forte Marghera, Venezia - Mestre | Padiglione 36

Two Points – Edizione 2012

Artisti partecipanti: Shi Jin-Hua石晉華 Huang Ning黃甯 Huang Ming- Cheng 黃明正 Tu Wei - Cheng 涂維政 Ho I-Ting 侯怡亭 Hsu Wei-Hui 徐薇蕙 Ko Liang -Chih 柯良志 Wu Chi -Tsung 吳季 璁 Tsai Shiu-Cheng 蔡旭晟 Formosa Wall Painting Group (Bywood) in collaborazione con Chiang Yao-Hsien 蔣耀賢

Incontri con gli artisti

*venerdi 14 settembre h.16.00, aula didattica: Pittura nel quartiere e nella vita quotidiana.

*sabato 6 ottobre h.18.00, Mr. Candle: acrobatic performance.

Viaggiando verso il lontano Oriente, e verso ciò che è prossimo.
A Forte Marghera un’ampia esposizione dedicata all’arte contemporanea di Taiwan. Si tratta del quarto appuntamento in Veneto del progetto Two Points, la cui ultima edizione ha aperto nel 2011 il Festival di Asolo e che viene presentato a Forte Marghera in una edizione completamente rinnovata grazie all’impegno di Chen Mei Yuan, curatrice che svolge il suo lavoro fra Taiwan e il Veneto, dopo aver compiuto i suoi studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Leggi tutto

“Residenze” Venezia C32 – Bucarest 4Culture


C32 performingartworkspace – Parco del Contemporaneo.

Forte Marghera, Capannone Palmanova_ via Forte Marghera, 30. Mestre-Venezia

A Forte Marghera dal 19 al 29 settembre all’interno del padiglione Palmanova, Venezia C32 – Bucarest 4Culture progetto di collaborazione tra C32performingartworkspace di Forte Marghera e 4Culture Association di Bucarest, con performances, work in progress, residenze, workshops di artisti italiani e romeni.

Leggi tutto

Giovanni Morbin:CONVERSAZIONE CON GERMANO OLIVOTTO, IBRIDAZIONE 7 

FORTE MARGHERA –  PARCO DEL CONTEMPORANEO

01 settembre 2012 h. 18.00


In occasione dell’ultimo giorno di apertura a Forte Marghera della mostra FUTURE, LANDSCAPE – A CHANGING EXHIBITION, apertasi il 25 maggio, Giovanni Morbin presenterà la sua ultima performance Omaggio a Germano Olivotto – Ibridazione 7. Una intensa rilettura da parte di un artista contemporaneo di una figura tra le più affascinanti dell’arte fra la metà degli anni ’79 e i primi anni ’80, prematuramente scomparso a soli 39 anni, nel 1982, dopo aver partecipato alla Biennale di Venezia, con una bellissima sala personale dove i suoi lavori fra dimensione naturale, intervento artistico e luce assumevano una intensa quanto concettualmente lucidissima poeticità.

Leggi tutto

Benvenuti nel sito di PARCO DEL CONTEMPORANEO, un nuovo strumento dove raccoglieremo le notizie e le documentazioni di quel che si viene facendo a FORTE MARGHERA. Lo abbiamo pensato come uno strumento che sappia evidenziare i progetti in atto, e allo stesso tempo conservi traccia di quel che è già stato fatto così da evidenziare il senso, nel tempo, di un processo culturale legato ai linguaggi delle arti contemporanee. Un sito che insieme alla disposizione cronologica delle varie proposte sappia restituire anche una mappa delle medesime. Cioè una disposizione graficamente spaziale e non solo temporale di quel che costituisce la trama dei percorsi che attraversano il nostro parco.
Segnalazioni
27 settembre 2012
C32performingartworkspace
Bando di residenze  per performing art
I gruppi selezionati:
1. SLOW MACHINE per la prima residenza dall’1 al 9 ottobre.
2.Collettivo MAVArt Musica-Arti performative-Video e tecnologia per la seconda residenza dal 12 al 20 ottobre.
La scelta ha favorito il linguaggio multidisciplinare, come da bando, ed i progetti con un’accurata presentazione circa il valore della stratificazione delle espressioni come contenuto della messa in scena. La qualità del materiale visionato, la professionalità degli artisti candidati e la ricerca di un percorso sperimentale ha quindi favorito i due gruppi sopra indicati.
[Il bando]

Benvenuti nel sito di PARCO DEL CONTEMPORANEO, un nuovo strumento dove raccoglieremo le notizie e le documentazioni di quel che si viene facendo a FORTE MARGHERA.

Lo abbiamo pensato come uno strumento che sappia evidenziare i progetti in atto, e allo stesso tempo conservi traccia di quel che è già stato fatto così da evidenziare il senso, nel tempo, di un processo culturale legato ai linguaggi delle arti contemporanee.

Un sito che insieme alla disposizione cronologica delle varie proposte sappia restituire anche una mappa delle medesime. Cioè una disposizione graficamente spaziale e non solo temporale di quel che costituisce la trama dei percorsi che attraversano il nostro parco.


Segnalazioni

27 settembre 2012

C32performingartworkspace

Bando di residenze  per performing art

I gruppi selezionati:

1. SLOW MACHINE per la prima residenza dall’1 al 9 ottobre.

2.Collettivo MAVArt Musica-Arti performative-Video e tecnologia per la seconda residenza dal 12 al 20 ottobre.

La scelta ha favorito il linguaggio multidisciplinare, come da bando, ed i progetti con un’accurata presentazione circa il valore della stratificazione delle espressioni come contenuto della messa in scena. La qualità del materiale visionato, la professionalità degli artisti candidati e la ricerca di un percorso sperimentale ha quindi favorito i due gruppi sopra indicati.

[Il bando]

Future, Landscape in DC. A changing exhibition



Forte Marghera-Parco del Contemporaneo
, a cura di Riccardo Caldura, in collaborazione con Gianluca D’Incà Levis, Guido Molinari, Paolo Toffoluti (APL Shed 8).
Artisti: Giovanni Morbin, Cristian Chironi, Cuoghi Corsello, Laura Dall’Aglio, Jonathan Vivacqua, Giancarlo Dell’Antonia, Marta Allegri, Antonio Guiotto, Marco Citron, Andreea Werner, Barbara Taboni e Giacomo Roccon, Roberta Franchetto, Serse, Claudio Zanon.

Periodo: 4 agosto-9 settembre 2012
Inaugurazione: sabato 4 agosto, ore 17.00
Sede: DC NEXT - BLOCCO di Taibon - Fabbrica Ex Visibilia
Località Campagna 1, 32027, Taibon Agordino, Belluno.

Leggi tutto

Bando per due residenze per lo sviluppo di progetti creativi

logo c32

C32performingartworkspace offre due residenze per lo sviluppo di progetti creativi nell’ambito delle arti performative.

In particolar modo vogliamo sostenere le collaborazioni che coinvolgono artisti di differenti formazioni, gruppi che ricercano un proprio linguaggio favorendo la mescolanza delle espressioni.

Quest’anno C32 accoglierà la sua prima residenza internazionale grazie alla collaborazione con 4Culture Association (Bucarest) ed in occasione di questa importante partnership, spalanca le porte a due progetti italiani.

C32 performingworkspace attraverso i suoi progetti residenziali è impegnata nella promozione dei linguaggi contemporanei. Attraverso il bando vuole attuare un’attività di scouting e mappatura degli artisti e creare delle istantanee sulla creatività nazionale ed internazionale.

L’idea che sottende al bando è una visione dell’arte che si muove attraverso una pluralità di linguaggi che seguono direttrici ibride su scala globale.

In un tale contesto vi è la necessità di realizzare dei momenti di visibilità degli autori contemporanei che compiono una ricerca innovativa, creando delle connessioni con il sistema delle performing arts e sostenendo la loro arte.

Termine di presentazione della domanda: 20 settembre 2012 ore 23:59 

Leggi tutto

Jam



27 luglio 2012 ore 21.30

C32 performingartworkspace

Capannone Palmanova - Forte Marghera Jam chiama un gruppo di performers all’improvvisazione. La sala viene arredata con oggetti, abiti, microfoni.
I performers trovano l’azione in una trama imprevista dove creatività e corpo segnano la scena. Il pubblico è invitato a seguire quei gesti e quei luoghi che si determinano mentre si consumano, libero di stare, andare, tornare o entrare nella jam. E’ la prontezza all’interazione che provoca l’uso degli oggetti e le relazioni, svela istinti e personalità. L’improvvisazione, lungamente usata come tecnica di ricerca creativa, svela la sensibilità del lavoro del performer che, senza una partitura predefinita, determina il farsi attraverso l’ascolto attivo del contesto. Jam è già stata realizzata una prima volta a C32performingartworkspace il 25 maggio 2012 in occasione dell’inaugurazione della mostra “Future, landscape; a changing exhibition”.

Leggi tutto